pinterest twitter facebook YouTube Follow us on YouTube close menu-button reveal email Reading time twitter fat-arrow-down Google + Globe icon facebook icon

I tanti volti della sindrome premestruale

Tempo di lettura: 5 minuti Tempo di lettura
I tanti volti della sindrome premestruale

I sintomi della sindrome premestruale (SPM) ci fanno sentire come quando incontriamo un ex: sono incredibilmente fastidiosi, spesso dolorosi e apparentemente senza fine.

Diversi sintomi tra questi che sto per scrivere saranno noti a molte di voi: nausea, crampi e dolore addominale, gonfiore, stanchezza, irritabilità.1 Oltre a questi, la SPM può manifestarsi con altri sintomi.1 Leggi sotto e vedi se qualcosa ti suona familiare.

Gonfiore a mani e piedi

Prima del ciclo il corpo trattiene più liquidi ed è per questo che proviamo quella “piacevole” sensazione di gonfiore.1 La pancia si gonfia, ma anche le mani e i piedi possono gonfiarsi.1 Ci sentiamo come un pesce palla. Bello, vero?

Problemi di coordinamento

Non sembrare goffa è abbastanza difficile in certi momenti, ma avete mai avuto la sensazione durante il ciclo di non riuscire a stare in piedi senza cadere o di urtare sempre contro qualcosa? Anche l’essere poco coordinati è un sintomo della sindrome premestruale.2 Quindi la prossima volta che vi capita di versare il caffè sulla giacca del vostro capo, ricordate che non è colpa vostra, ma del vostro ciclo.

Alterazioni dell’umore

Sono sicura che molte di voi sanno di cosa si tratta. I vostri amici vanno a divertirsi, ma voi non ve la sentite di uscire. La condizione più grave si chiama “disturbo disforico premestruale”, che può generare una serie di sintomi tra cui ansia, depressione, rabbia o la sensazione di perdere il controllo3.

Il disturbo disforico premestruale determina un peggioramento dell’umore al punto da interferire in modo significativo con la qualità di vita delle donne e può richiedere addirittura l’intervento di un medico psichiatra.4 La buona notizia è che recentemente è stato scoperto che questa condizione potrebbe essere causata da una anomalia nella risposta cellulare ad estrogeno e progesterone.5 Quindi, è possibile che alcune donne siano più predisposte di altre a provare stress e ansia durante i loro cicli. Speriamo che risultati scientifici come questo facciano capire meglio l’importanza del disturbo disforico premestruale e della SPM. E magari, di questo passo, un giorno cambierà anche l’atteggiamento della società nei confronti delle donne che ne manifestano i sintomi.

Queste sono solo alcune delle condizioni associate ai cicli. Ci sono anche disturbi del sonno, mal di testa, dolori per tutto il corpo, tensione del seno, alterazioni dell’appetito.1 Solo per citarne ancora qualche altre. E noi le sopportiamo tutti i mesi? Siamo delle eroine.

È importante ricordare, però, che se provate uno di questi sintomi oltre il periodo del ciclo mensile è necessario parlarne con il vostro medico. E, inoltre, se volete sapere come avere meno cicli, chiedete sempre al medico informazioni sulle opzioni contraccettive che consentono di ridurne il numero.

1. Biggs WS, Demuth RH. Am Fam Physician 2011; 84 (8): 918-24.
2. Freeman EW. J Womens Health (Larchmt) 2011; 20 (1): 29-35.
3. Hofmeister S, Bodden S. Am Fam Physician 2016; 94 (3): 236-40.
4. EMA/CHMP/607022/2009. Committee for Medicinal Products for Human Use (CHMP). 21 luglio 2011.
5. Dubey N et al. Mol Psychiatry 2017; 22 (8): 1172-84.