Hai delle domande sulla contraccezione o sul ciclo mestruale? Hai bisogno di maggiori informazioni nel considerare le possibili opzioni contraccettive? In questa sezione hai la possibilità di trovare una risposta a queste domande.

Qual è il metodo contraccettivo più efficace nel prevenire la gravidanza?
La pillola anticoncezionale con combinazioni estro-progestiniche, la pillola a base di solo progestinico, l’anello vaginale contraccettivo e il cerotto contraccettivo sono tutti metodi anticoncezionali che, se usati correttamente, hanno un’efficacia superiore al 99%. Le iniezioni contraccettive con progestinico, gli impianti contraccettivi, lo IUS e
lo IUD mostrano, a loro volta, di essere efficaci in oltre il 99% dei casi.

Metodi contraccettivi con combinazioni estro-progestiniche, quali la pillola, il cerotto o l’anello vaginale, possono essere utilizzate da tutte le donne?
A causa della presenza di una componente estrogenica, alcune controindicazioni all’impiego di contraccettivi ormonali di questo tipo riguardano ad esempio: le donne fumatrici di età superiore ai 35 anni, le donne con determinate condizioni cliniche (come emicrania con aura e ipertensione grave) e le donne sottoposte ad alcune terapie farmacologiche specifiche.

Il minor numero di “cicli” dovuti all’assunzione della pillola o all’uso del cerotto o dell’anello vaginale potrà avere un effetto negativo sulla mia futura fertilità?
No. La riduzione dei “cicli” legati a questi metodi contraccettivi ormonali non ha alcun risvolto sulla fertilità futura né in termini di ritardo né in termini di influenza.

La riduzione del numero di “cicli”, provocata dalla contraccezione ormonale, può essere pericolosa?
No. Da un punto di vista clinico non c’è alcun bisogno di avere un “ciclo” ogni mese durante l’assunzione di contraccettivi ormonali.
Per maggiori informazioni, clicca qui.

Perché quando si assume la pillola, si ha un “ciclo” con la stessa cadenza mensile di un vero e proprio ciclo mestruale?
La cadenza mensile del sanguinamento quando si assume la pillola è artificiale e legata al cambiamento nel livello di ormoni nel corso dell’assunzione. I motivi per cui il ciclo di assunzione della pillola è stato progettato in questo modo (con un periodo di sospensione mensile) sono da attribuire a pressioni culturali e sociali proprie degli anni ’50 e ’60 del secolo scorso, quando la pillola è stata messa in commercio. L’imitazione del ciclo mestruale naturale ha contribuito a rendere più accettabile
la pillola in quell’epoca.

La contraccezione ormonale è sicura?
I contraccettivi ormonali sono in commercio da oltre 50 anni e sono utilizzati da milioni di donne per controllare la loro fertilità. Tuttavia, poiché ogni persona costituisce un caso a sé, possono presentarsi reazioni differenti in ciascuna donna. Chiedi al tuo medico di illustrarti i possibili effetti collaterali e i rischi in cui potresti incorrere,
in modo da utilizzare i contraccettivi ormonali
in modo sicuro.

Devo, quindi, rivolgermi al medico per la scelta di un metodo contraccettivo efficace e sicuro e per una corretta informazione sui tempi del ciclo mestruale?
Sì. Per qualsiasi domanda sulle varie possibilità contraccettive e su come determinare i tempi del ciclo mestruale, rivolgiti esclusivamente al tuo medico per discutere delle opzioni più adatte a te fra quelle disponibili.

Cosa significa ridurre il numero di “cicli”? Quanti “cicli” avrò?
A seconda del contraccettivo utilizzato, potrai avere 0, più di 2, 4 o 5-13 cicli fittizi all’anno. A questo proposito puoi avere maggiori informazioni cliccando qui.

pinterest twitter facebook YouTube Follow us on YouTube close menu-button reveal email Reading time twitter fat-arrow-down Google +